Stazione Bologna, Ad Battisti su Pop e Rock: “La priorità del piano industriale che presto presenteremo”

(Teleborsa) – Pop e Rock, presentati nella mattinata di sabato 23 marzo alla Stazione ferroviaria Centrale di Bologna, sono la testimonianza concreta del rilancio del trasporto ferroviario regionale dove il Gruppo FS Italiane ha investito circa 6 miliardi di euro per l’acquisto di oltre 600 nuovi treni. Il rinnovo in 5 anni dell’80% della flotta che garantisce giornalmente il trasferimento di centinaia di migliaia di persone. L’obiettivo è garantire la qualità e l’eccellenza tipiche dell’alta velocità anche nel segmento del trasporto regionale e metropolitano utilizzata per gran parte da lavoratori pendolari, che oltre alla fornitura dei nuovi treni beneficerà di una serie di servizi dedicati, fra i quali un customer care.

“Seicento nuovi treni regionali e un investimento economico di 6 miliardi di euro – ha ribadito l’Amministratore delegato e Direttore generale del Gruppo FS italiane intervenendo alla stazione centrale di Bologna- sono appunto numeri importanti per il rilancio del trasporto ferroviario pendolare in tutta Italia. E’ la priorità del Piano industriale, che presenteremo nelle prossime settimane, anche perché il trasporto regionale vive ancora un deficit qualitativo che colmeremo con migliori standard, performance e più comfort anche grazie a nuovi convogli, il servizio di customer care regionale e gli investimenti nella digitalizzazione”.

Rock e Pop sono sostenibili, riciclabili e costruiti attorno alle esigenze delle persone che viaggiano e dei ferrovieri che ci lavorano – ha proseguito Battisti – e inoltre, sono all’avanguardia, di grande eccellenza tecnologica e renderanno l’Italia un punto di riferimento nel trasporto regionale e metropolitano, visto che avremo entro il 2023 la flotta con l’età media più bassa in Europa”.

Battisti ha infine ricordato il collega Davide Diversi, scomparso circa un anno fa, e che era Direttore del trasporto regionale dell’Emilia-Romagna, a cui è dedicato il Rock presente in Stazione: È anche grazie a Lui che oggi questi treni, progettati e costruiti negli stabilimenti italiani di Alstom Ferroviaria ed Hitachi Italy Rail, sono realtà e che fra maggio e giugno inizieranno a circolare sui binari appunto di questa Regione”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stazione Bologna, Ad Battisti su Pop e Rock: “La priorità del p...