Stati Uniti, Trump vola nei sondaggi alle Primarie e punzecchia la Clinton

(Teleborsa) – Si scalda il clima per la corsa alla Casa Bianca. Il candidato repubblicano alle primarie più discusso,  il magnate della finanza Donald Trump, sta letteralmente spiccando il volo nei sondaggi: secondo l’ultima rilevazione Cnn/Orc il suo consenso è lievitato al 39% a livello nazionale.

Il nuovo scatto avanti di Trump mette così molta distanza rispetto al diretto rivale, secondo in classifica, il senatore Ted Cruz, che si ferma al 18% delle preferenze. 

Il confronto poi neanche è significativo rispetto agli altri due candidati,  l’ex neurochirurgo Ben Carson e il senatore Marco Rubio che convincono solo il 10% dei grandi elettori.

Altro grande successo di Trump è che cresce il numero di elettori repubblicani (ora il 46%) che lo indica come frontrunner ovvero come candidato favorito a guidare la corsa alle Presidenziali 2016.

L’ascesa di Trump, sempre molto contestato, ma anche sulla cresta dell’onda, viene favorita dalle sue convinzioni in merito ad argomenti di grande attualità, come il contrasto al terrorismo dell’Isis, e la lotta al’immigrazione illegale, ma anche dai continui botta e risposta con la candidata democratica Hillary Clinton. Sono le sue uscite “maschiliste” ed il suo slang spesso volgare ed irrispettoso a far salire l’audience, tanto che la stessa Clinton afferma: “il suo bigottismo, la sua furia, la sua prepotenza sono ormai diventati la sua campagna”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, Trump vola nei sondaggi alle Primarie e punzecchia la Cli...