Stati Uniti, trovata la quadra per revocare lo shutdown

(Teleborsa) – Trovata la quadra tra democratici e repubblicani che al Senato USA sarebbero giunti a un accordo bipartisan per far approvare la Manovra finanziaria e revocare lo shutdown, scattato alla mezzanotte di sabato 20 gennaio. La parola “shutdown” sta a indicare la parziale chiusura di uffici e servizi federali per quelle attività classificate come non essenziali. La misura è espressamente prevista nella Costituzione americana qualora il Congresso non riesca a trovare un accordo sulla Manovra finanziaria.

Secondo l’emittente americana NBC, i democratici statunitensi voteranno per mettere fine alla chiusura di uffici e servizi federali in cambio di una legge per proteggere i giovani immigrati arrivati illegalmente da bambini.

Dunque la legalizzazione dei cosiddetti Dreamers gli 800.000 clandestini arrivati da bambini negli Stati Uniti e ai quali Donald Trump ha tolto le protezioni in passato garantite da ordini della Casa Bianca, sembra essere il primo step per una “intesa finalizzata a proseguire il negoziato in vista di un accordo globale” sui temi in discussione, come rivelato da Chuck Schumer a capo della minoranza democratica al Senato.

L’ultimo congelamento delle attività federali statunitensi era avvenuto il 1° ottobre 2013, durante l’amministrazione Obama.

Stati Uniti, trovata la quadra per revocare lo shutdown