Stati Uniti, ordini beni durevoli in frenata e sotto le attese

(Teleborsa) – Crollano gli ordinativi di beni durevoli americani, deludendo anche le aspettative del mercato, che erano in deterioramento meno marcato rispetto al mese precedente.

Nel mese di luglio, gli ordini si sono attestati a 246,9 miliardi di dollari, evidenziando un calo dell’1,7% rispetto al +0,7% rivisto del mese precedente (+1% la prima lettura). Il dato, comunicato dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (Bureau of the Census), risulta anche al di sotto delle attese degli analisti che avevano rimato -0,5%.

Il dato “core”, ossia al netto degli ordinativi del settore trasporti aumenta dello 0,2% dopo il +0,1% di giugno (+0,4% preliminare) e si rivela inferiore al consensus di +0,5%.

Se si esclude il settore della difesa gli ordinativi hanno visto una caduta dell’1% dal +1,2% del mese precedente (dato rivisto da +1,5%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, ordini beni durevoli in frenata e sotto le attese