Stati Uniti, ordini beni durevoli di nuovo giù

(Teleborsa) – In decelerazione gli ordinativi di beni durevoli americani, che rappresentano un indicatore dello stato di salute della grande industria.  Lo certifica il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (Bureau of the Census), che ha però rivisto al rialzo il dato di agosto. 

Nel mese di settembre, gli ordini si sono attestati infatti a 227,3 miliardi di dollari, evidenziando un decremento dello 0,1% rispetto al mese precedente e risultando sotto le attese, che erano per un aumento dello 0,1%. Il dato di agosto è stato rivisto al rialzo da una variazione nulla a +0,3%.

Se si esclude il settore dei trasporti il dato (core) ha segnato un aumento dello 0,1%, in linea con il consensus, dopo il -0,8% rivisto di agosto (+0,6% la prima lettrura). Escludendo il settore della difesa, invece, gli ordini hanno registrato un forte incremento dello 0,7% (-0,7% il dato precedente).

Stati Uniti, ordini beni durevoli di nuovo giù