Stati Uniti, occupati in forte aumento grazie ai servizi

(Teleborsa) – Cresce più delle attese l’occupazione nel settore privato negli Stati Uniti, ma il motore della crescita restano i servizi, mentre la manifattura conferma una fase di contrazione. A febbraio c’è stato un incremento di 214 mila unità, contro le 193 mila unità di gennaio (il dato preliminare era 205 mila). Le attese del mercato erano per un aumento di 190 mila unità.

Il dato è stato annunciato dalla Automated Data Processing (ADP), che ogni mese pubblica questo report sul mercato del lavoro sulla base dei dati aggregati pervenuti dal settore privato. Tale report precede quello ufficiale del Dipartimento del Lavoro che verrà pubblicato venerdì.

Si conferma in forte aumento il settore dei servizi (+208 mila), in particolare quello dei servizi professionali (+59 mila unità) e dei trasporti (+20 mila unità).

Nel settore produttivo sono stati aggiunti solo 5 mila posti, nell’edilizia 27 mila, nel settore manifatturiero c’è stata una riduzione di 9 mila posti.

A livello dimensionale, le PMI hanno contribuito con +76 mila occupati, le imprese di medie dimensioni con +62 posti e l’industria di grandi dimensioni ha aggiunto 76 mila posti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, occupati in forte aumento grazie ai servizi