Stati Uniti, l’ufficio di bilancio rivede al rialzo la stima di deficit

(Teleborsa) – Deficit federale in crescita per gli Stati Uniti, che quest’anno riporteranno il primo aumento dal 2009. Lo ha annunciato il Congressional Budget Office (CBO), l’ufficio di bilancio di Capitol Hil, che cita l’aumento del budget federale, previsto dall’accodo siglato con la Casa Bianca e risultante da una riduzione delle tasse e da un aumento della spesa. 

Il deficit salirà di 130 miliardi di dollari, rispetto al calcolo effettuato ad agosto, che indicava un deficit di 544 miliardi. Il rapporto deficit PIL salirà così al 2,9% dal 2,2% indicato in precedenza. Nel 2015 il deficit si è attestato a 439 miliardi, pari al 2,5% del PIL ed ai minimi dal 2007. 

A far lievitare il deficit rispetto al PIL contribuirà anche un rallentamento della crescita degli Stati Uniti, ora attesa al 2,7%, dal 3% inizialmente indicato per il 2016. 

L’ufficio di bilancio prevede anche un aumento del deficit ogni anno per i prossimi 10 anni: la stima di deficit è stata rivista di al rialzo di 1.500 miliardi rispetto alla precedente previsione ed indicata ora a 9.400 miliardi di dollari.

Stati Uniti, l’ufficio di bilancio rivede al rialzo la stima di deficit
Stati Uniti, l’ufficio di bilancio rivede al rialzo la stima di&...