Stati Uniti, le vendite di case frenano bruscamente in agosto

In caduta libera le vendite di case negli Stati Uniti, nonostante il calo dei prezzi di vendita e l’aumento dei primi acquirenti. Il dato, comunicato dall’Associazione Nazionale degli Agenti Immobiliari (NAR) USA, ha mostrato un forte decremento del 4,8% a 5,31 milioni di unità, rispetto ai 5,58 milioni del mese prima (dato rivisto al ribasso rispetto ai 5,48 milioni della lettura preliminare).

Il dato, che risulta ben al di sotto dei 5,51 milioni (-1,3%) atteso dagli analisti, segna però la prima battuta d’arresto dopo 11 mesi consecutivi di aumenti e si conferma in rialzo del 6,2% rispetto ad un anno fa.

Il capo economista del NAR Lawrence Yun ha voluto ridimensionare la portata del dato negativo, sottolineando che la frenata va imputata all’estate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, le vendite di case frenano bruscamente in agosto