Stati Uniti, la produzione frena più del previsto

(Teleborsa) – Dopo un inizio d’anno brillante, torna a frenare la produzione dell’industria statunitense, che registra una battuta d’arresto.

A febbraio la produzione industriale ha registrato un decremento dello 0,5% dopo l’aumento dello 0,8% registrato a gennaio (rivisto da un preliminare +0,9%). Il dato risulta peggiore delle stime degli analisti che indicavano un calo dello 0,3%. Su base annua si è evidenziato però un calo dell’1%.

In decelerazione anche la produzione manifatturiera con un aumento dello 0,2% rispetto al +0,5% del mese precedente (+1,8% su anno). In questo caso il dato supera il consensus che indicava un +0,1%.

Nello stesso periodo la capacità di utilizzo relativa a tutti i settori industriali si è attestata al 76,7% dal 77,1% del mese precedente, risultando superiore al consensus di 76,7%. Resta ferma invece al 76,1% la capacità di utilizzo nell’industria manifatturiera.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, la produzione frena più del previsto