Stati Uniti, la manifattura frena ancora e mette in forse la ripresa

(Teleborsa) – L’attività manifatturiera degli Stati Uniti dovrebbe aver subito un nuovo rallentamento a maggio, confermando un’attività industriale zoppicante sin dall’inizio del 2016. 

La stima flash sull’indice PMI manifatturiero indica, per il periodo in esame, un livello di 50,5 punti, in peggioramento rispetto ai 50,8 di aprile. Il dato, pubblicato da Markit, è peggiore delle attese del mercato che erano per un una risalita sino a 51 punti.

L’indice si conferma comunque al di sopra della soglia chiave dei 50 punti, denotando un’espansione del settore manifatturiero, ma la produzione è caduta per la prima volta da settembre 2009 e gli ordini sono cresciuti al tasso più basso dell’anno.

Secondo il capo economista di markit, Chris Williams, “il debole dato del PMI pone dubbi sulla capacità di ripresa degli Stati Uniti nel secondo trimestre, dopo un deludente inizio d’anno”.

Stati Uniti, la manifattura frena ancora e mette in forse la ripresa
Stati Uniti, la manifattura frena ancora e mette in forse la ripr...