Stati Uniti, il manifatturiero risale la china a marzo

(Teleborsa) – L’attività manifatturiera degli Stati Uniti migliora a marzo, riavviando un trend positivo interrotto ad inizio anno ed avviato negli ultimi mesi del 2015.

La stima flash sull’indice PMI manifatturiero indica, per il periodo in esame, un livello di 51,4 punti, in miglioramento rispetto ai 51,3 di febbraio. Il dato, pubblicato da Markit, è peggiore delle attese del mercato che erano per un una risalita sino a 51,8.

L’indice si conferma comunque ampiamente al di sopra della soglia chiave dei 50 punti, denotando una espansione del settore manifatturiero.

Stessa indicazione arriva dall’indice Fed di Richmond che spicca il volo, portandosi a +22 punti dai -4 di febbraio e superando le attese degli analisti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, il manifatturiero risale la china a marzo