Stati Uniti, il leading indicator conferma una crescita moderata

(Teleborsa) – Modesta accelerazione per il superindice USA a marzo, ma il dato non soddisfa le attese degli analisti, che puntavano ad un miglioramento più netto delle condizioni economiche.

Secondo quanto comunicato dal Conference Board degli Stati Uniti il Leading Economic Index è aumentato dello 0,2% a 123,4 punti, dopo il -0,1% di febbraio, ma risulta inferiore al +0,4% stimato dagli analisti.

Il miglioramento del leading indicator a marzo “indica una crescita lenta, ma non un rallentamento della crescita nei prossimi trimestri”, ha spiegato Ataman Ozyildirim del Conference Board, indicando che il 2016 sarà un anno caratterizzato da una crescita non brillante.

L’indice coincidente nello stesso periodo è rimasto fermo contro il +0,1% del mese precedente, mentre l’indice differito è cresciuto dello 0,4% dopo il +0,5% precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, il leading indicator conferma una crescita moderata