Stati Uniti, frena l’occupazione nel settore privato. Venerdì il Job Report

(Teleborsa) – Gelata dal mercato del lavoro negli Stati Uniti, dove il settore privato non agricolo ha registrato una forte frenata dell’occupazione. 

Secondo quanto pubblicato dalla Automated Data Processing (ADP), che ogni mese pubblica questo report sulla base dei dati aggregati pervenuti dal settore privato, gli occupati ad agosto sono cresciuti solo di 177 mila unità rispetto alle 194 mila riviste del mese precedente (+179 mila la prima lettura). Il dato è comunque migliore delle attese del mercato che segnalavano un calo fino a 175 mila unità. 

Nel dettaglio, sono aumentati di 183 mila unità gli occupati nel settore dei servizi, 26 mila dei trasporti, 15 mila in quello finanziario e 53 mila dei professionisti. 

A livello dimensionale, le piccole imprese hanno contribuito con 63 mila occupati in più, le imprese di medie dimensioni con 44 mila posti, mentre l’industria di grandi dimensioni ha aggiunto 70 mila posti.

Tale report precede quello ufficiale del Dipartimento del Lavoro che verrà pubblicato venerdì prossimo e che rappresenta un importante indicatore per la Fed che proprio nei giorni scorsi ha rafforzato l’ipotesi di più di un rialzo dei tassi di interesse, nei prossimi mesi. Lo stesso vicepresidente della Fed, Stanley Fischer ha detto che il dato di venerdì sarà “chiave” per la decisione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, frena l’occupazione nel settore privato. Venerdì i...