Stati Uniti, consumi accelerano a marzo ma cresce anche l’inflazione

(Teleborsa) – Accelerano i consumi delle famiglie americane, risultando in linea con le aspettative, ma anche l’inflaizone allunga, spingendosi molto vicina al target del 2% fissato dalla Fed. 

Secondo il Bureau of Economic Analysis (BEA) degli Stati Uniti, i consumi personali (PCE) a marzo sono cresciuti dello 0,4%, che si confronta con un dato invariato nel mese precedente (rivisto da +0,2%), risultando in linea con il consensus che indicava appunto un +0,4%.

I redditi personali hanno registrato un incremento dello 0,3%, come il precedente (rivisto al ribasso da un preliminare +0,4%), e risultano leggermente inferiori alle attese che indicavano un aumento pari a +0,4%.

Il dato più rilevante è però quello sull’inflazione. Il PCE price index core, una misura dell’inflazione, risulta in crescita dello 0,2% su mese, come il precedente ed in linea con le attese, mentre allunga all’1,9% su anno (+1,6% il mese precedente) come segnalato dal consensus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stati Uniti, consumi accelerano a marzo ma cresce anche l’inflaz...