Startup innovative, fine della burocrazia, ma i notai ricorrono al TAR

(Teleborsa) – Per costituire una startup innovativa non è più necessaria la figura del notaio, ma è sufficiente una firma digitale. 

Per la registrazione dell’atto e l’iscrizione della società nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese competente per territorio, non serve più ricorrere alla categoria notai, ma basta un click.

Un’innovazione che lo scorso febbraio annunciava con soddisfazione il ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi firmando il decreto che introduce la possibilità di costituire una startup innovativa, mediante un modello standard tipizzato con firma digitale, ferma restando la possibilità di costituire la società per atto pubblico.

Contrari al decreto ministeriale, sono i notai che, secondo quanto scrive Italia Oggi, hanno deliberato di presentare ricorso al TAR del Lazio, contro la norma. 

Startup innovative, fine della burocrazia, ma i notai ricorrono al&nbs...