Stadio della Roma a rischio. Raggi: necessarie altre verifiche

(Teleborsa) – In forse la realizzazione del nuovo stadio della Roma, dopo lo scandalo per corruzione che ha portato agli arresti nove persone, tra cui l’imprenditore Luca Parnasi e il presidente dell’Acea, Luca Lanzalone, dimessosi ieri 14 giugno. 

“Per maggior sicurezza dei cittadini, dell’amministrazione e della Roma avvieremo immediatamente una verifica – ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi – . Se questa verifica darà esito positivo, si potrà continuare. Per tutto il resto, confidiamo nella magistratura. Noi vorremo proseguire con questo progetto nel solco della legalità, e questa verifica è una ulteriore garanzia”. 
“Andrò in procura come testimone per un vicenda che mi vede parte lesa – ha aggiunto il primo cittadino della Capitale – . Ricordo che la Procura ha già detto che non c’entro niente. Per favore non iniziamo con il solito fango”. 

Intenzionato a salvaguardare il progetto anche il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni. “Abbiamo ritenuto ovviamente necessario fare un punto con l’amministrazione e la sindaca per valutare quello che è successo negli ultimi giorni e quali sono i passaggi procedurali a nostra disposizione per cercare di salvaguardare il progetto su cui abbiamo lavorato per tanti anni”.

Stadio della Roma a rischio. Raggi: necessarie altre verifiche