Stabile la crescita nei paesi OCSE

(Teleborsa) – Gli indicatori anticipatori OCSE continuano a segnalare una dinamica di crescita stabile nei paesi membri dell’organizzazione.

La conferma del trend, nel complesso dei paesi OCSE, arriva dal leading indicator che si porta, a febbraio, a 100,1 punti dopo i 100 di gennaio. Quello dell’Eurozona è stabile a 100,4 così come in Francia (a 100,5) mentre in Germania sale a 100,6 (da 100,5). In Italia, il superindice rallenta a 100,1 (da 100,2).

L’indicatore economico anticipatore ha segnalato una stabilità in Giappone (100,1 punti) mentre si è rafforzato leggermente negli Stati Uniti (a 99,8 punti) e in Gran Bretagna (99,8 punti).

Il leading indicator dei Paesi del G7 quindi sale a 100,1 da 100.

Stabile la crescita nei paesi OCSE