Stabile la Borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza al rialzo per la borsa di Wall Street, come peraltro attesa, anticipata dall’andamento tonico dei future sugli indici statunitensi. Prima dell’avvio del mercato, è stato diffuso il dato sui prezzi alla produzione che ha evidenziato una crescita a settembre oltre le stime degli analisti.

Nel frattempo ha preso il via la earning season che vede protagonisti oggi i risultati trimestrali di altre big societarie.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 28.710 punti, mentre, al contrario, piccolo scatto in avanti per l’S&P-500, che arriva a 3.520 punti. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,5%); con analoga direzione, guadagni frazionali per l’S&P 100 (+0,22%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori energia (+1,01%), telecomunicazioni (+0,52%) e informatica (+0,51%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Intel (+1,04%), Goldman Sachs (+0,89%), JP Morgan (+0,88%) e Walgreens Boots Alliance (+0,88%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su United Health, che prosegue le contrattazioni a -2,51%.

Tentenna Home Depot, con un modesto ribasso dello 0,64%.

Giornata fiacca per DOW, che segna un calo dello 0,53%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Bed Bath & Beyond (+5,71%), Qualcomm (+3,00%), Netflix (+2,69%) e Tesla Motors (+2,37%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Liberty Global, che prosegue le contrattazioni a -2,98%.

Tonfo di Liberty Global, che mostra una caduta del 2,91%.

Seduta negativa per Vertex Pharmaceuticals, che mostra una perdita dell’1,47%.

Sotto pressione Vodafone, che accusa un calo dell’1,37%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stabile la Borsa di New York