Stabile la Borsa di New York

(Teleborsa) – Scambi stabili a Wall Street dopo i record registrati nella seduta di venerdì. L’attenzione degli investitori resta puntata sulle indicazioni che arrivano dalla stagione delle trimestrali, ormai entrata nel vivo.

L’ottimismo del mercato è dettato dalle crescenti aspettative che l’amministrazione Trump riuscirà a condurre in porto la riforma fiscale dopo l’ok del Senato al progetto di bilancio del prossimo anno.

Povera la giornata di indicazioni macro: nel mese di settembre, migliora l’attività economica nel Distretto Fed di Chicago.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 23.335,94 punti; sulla stessa linea, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.573,6 punti, sui livelli della vigilia. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,13%), come l’S&P 100 (-0,1%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti Industriale (-0,62%) e Telecomunicazioni (-0,52%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Du Pont de Nemours (+1,63%), Johnson & Johnson (+1,26%), Nike (+1,26%) e Wal-Mart (+1,16%). I più forti ribassi, invece, si verificano su General Electric, che continua la seduta con -6,29%.

Vendite su McDonald’s, che registra un ribasso dell’1,34%.

Seduta negativa per Procter & Gamble, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,17%.

Giornata fiacca per IBM, che archivia la seduta con un calo dello 0,84%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Seagate Technology (+12,99%), Qualcomm (+2,85%), Western Digital (+2,78%) e Intuitive Surgical (+1,96%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Hasbro, che prosegue le contrattazioni a -8,67%.

Stabile la Borsa di New York