Stabile la Borsa di New York

(Teleborsa) – Continua la seduta in apnea Wall Street, attendendo alla finestra l’imminente arrivo del discorso di Trump che potrebbe svelare nuove evoluzioni sulla questione dazi. Attesa, questa volta in calendario per domani, anche l’audizione in Parlamento di Jerome Powell, numero uno della Federal Reserve.

Il Dow Jones al momento è sostanzialmente stabile e si posiziona su 27.732,61 punti, mentre, al contrario, lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,34%, portandosi a 3.097,42 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,49%), come l’S&P 100 (0,4%).

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti sanitario (+0,81%), telecomunicazioni (+0,50%) e informatica (+0,49%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Walt Disney (+1,40%), Merck & Co (+1,34%), Microsoft (+0,91%) e Cisco Systems (+0,80%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Exxon Mobil, che continua la seduta con -1,15%.

Si muove sotto la parità DOW, evidenziando un decremento dello 0,90%.

Contrazione moderata per Caterpillar, che soffre un calo dello 0,88%.

Sottotono Travelers Company che mostra una limatura dello 0,56%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Vodafone (+3,70%), Autodesk (+3,13%), Mylan (+2,47%) e Facebook (+2,44%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Viacom, che prosegue le contrattazioni a -3,11%.

Pessima performance per Liberty Global, che registra un ribasso del 2,16%.

Sessione nera per American Airlines, che lascia sul tappeto una perdita del 2,11%.

Si concentrano le vendite su Bed Bath & Beyond, che soffre un calo dell’1,85%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stabile la Borsa di New York