Stabile in avvio la Borsa di New York

(Teleborsa) – Partenza in cauto rialzo per la borsa di Wall Street dopo il dato sugli ordini di beni durevoli risultato nettamente superiore alle attese degli analisti. Per contro è stata deludente la statistica, diffusa la vigilia, sulla fiducia dei consumatori americani.

L’attenzione del mercato, comunque, è già puntata sul meeting in versione “virtuale” dei Jackson Hole, l’appuntamento annuale con i banchieri centrali, da cui potrebbero emergere novità su guidance e strategie della Federal Reserve.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 28.216 punti; sulla stessa linea, incolore l’S&P-500, che continua la seduta a 3.447 punti, sui livelli della vigilia. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,5%); con analoga direzione, guadagni frazionali per l’S&P 100 (+0,3%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti informatica (+0,95%) e telecomunicazioni (+0,60%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti utilities (-1,15%), energia (-0,82%) e finanziario (-0,58%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Apple (+1,14%) e Microsoft (+0,62%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Walgreens Boots Alliance, che ottiene -1,74%.

Seduta negativa per Exxon Mobil, che mostra una perdita dell’1,21%.

Sotto pressione Chevron, che accusa un calo dell’1,02%.

Tentenna Travelers Company, con un modesto ribasso dello 0,96%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Intuit (+6,04%), Facebook (+2,36%), Adobe Systems (+2,20%) e Tesla Motors (+1,81%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Autodesk, che continua la seduta con -2,75%.

Scivola American Airlines, con un netto svantaggio dell’1,60%.

Giornata fiacca per Vertex Pharmaceuticals, che segna un calo dello 0,97%.

Piccola perdita per SBA Communications, che scambia con un -0,89%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stabile in avvio la Borsa di New York