Squarespace, richiesta alla SEC per quotazione con direct listing

(Teleborsa) – Squarespace, società statunitense di creazione e hosting di siti Web, ha annunciato che si quoterà a Wall Street in una comunicazione alla SEC. Lo sbarco in Borsa avverrà tramite direct listing sul New York Stock Exchange, seguendo le orme di tutte le principali quotazioni dirette ad eccezione di Coinbase, che mercoledì si è quotata al Nasdaq.

Il direct listing prevede che Squarespace non emetta delle nuove azioni, ma si limiti ad offrire agli investitori il suo stock privato, seguendo la strada che negli ultimi anni hanno scelto anche Spotify, Slack, Palantir e Asana, e nell’ultima settimana Coinbase. Il processo, rispetto a una classica IPO, può far risparmiare sulle commissioni bancarie e sul tempo speso in un roadshow per gli investitori.

Nella comunicazione alla Securities and Exchange Commission ha anche svelato i conti dello scorso anno. Squarespace ha registrato un utile netto di circa 31 milioni di dollari su un fatturato di 621 milioni di dollari nel 2020, rispetto ai 58 milioni di dollari su un fatturato di 485 milioni di dollari dell’anno precedente.

La quotazione servirà ad espandere il business della società oltre l’hosting, soprattutto verso il campo dell’e-commerce, dove comunque è gia attiva. Questo segmento ha portato entrate per 143 milioni nel 2020. La società era stata valutata circa 10 miliardi di dollari nell’ultimo round di finanziamento completato a marzo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Squarespace, richiesta alla SEC per quotazione con direct listing