Sprint di UBI dopo i risultati. Massiah: “Trimestrale conferma trend positivo”

(Teleborsa) – Scatta in avanti il titolo UBI Banca, che passa di mano in forte guadagno, sopravanzando i valori precedenti del 4,73% grazie ai risultati del primo trimestree alle dichiarazioni del Consigliere Delegato Victor Massiah.

La trimestrale di UBI Banca “conferma il trend positivo imboccato dall’istituto nel corso del 2018 su tutti gli aspetti” – afferma Massiah commentando i risultati – . “Abbiamo un incremento dei ricavi e soprattutto sottolineo un incremento del margine di interesse proprio nella sua componente commerciale, abbiamo un’ottima tenuta della componente commissionale e una buona prestazione per quanto riguarda i risultati della finanza, quindi nell’insieme dei risultati molto soddisfacenti dal punto di vista dei proventi operativi”.
A ciò – continua il consigliere – si aggiunge “un’ottima performance” dal punto di vista del credito come viene evidenziato dal fatto che la percentuale di finanziamenti che passano da “in bonis” a “non performing” si è “più che dimezzata” in confronto all’anno scorso e questo è un segno veramente molto molto buono”.

UBI chiude il 1° trimestre con un risultato positivo, che fa emergere un utile netto escluse voci non ricorrenti di 124,9 milioni di euro, in aumento rispetto ai 121 milioni del primo trimestre 2018. L’utile netto contabile invece si attesta a 82,2 milioni di euro e sconta per la gran parte i costi legati all’accordo sindacale siglato a marzo 2019 (42,6 milioni netti). Un risultato che appare comunque superiore alle attese.

La trendline del titolo su base settimanale si muove parallelamente a quella del FTSE MIB, ad evidenza del fatto che il movimento del gruppo bancario italiano subisce la pressione del mercato a cui fa riferimento, piuttosto che di eventi legati al titolo stesso.

Lo status di medio periodo ribadisce la fase positiva di UBI. Tuttavia, se analizzato nel breve termine, la banca nata dalla fusione di Banche Popolari Unite e Banca Lombarda evidenzia un andamento meno intenso della tendenza rialzista al test del top 2,777 Euro. Primo supporto a 2,591. Le implicazioni tecniche propendono per un sviluppo in senso ribassista in tempi brevi verso l’imminente bottom stimato a quota 2,479.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sprint di UBI dopo i risultati. Massiah: “Trimestrale conferma t...