Spread si conferma in calo attorno ai 200 punti grazie alla BCE

(Teleborsa) – Si conferma in calo lo Spread oggi, per effetto del sostegno della BCE, che ha lanciato un nuovo piano di Quantitative Easing da 750 miliardi di euro. Un intervento accolto con un po’ di scetticismo dai mercati azionari, che tuttavia ha centrato l’obiettivo facendo ridimensionare i rendimenti dei titoli di stato e gli Spread.

L’effetto calmierante ha favorito soprattutto il BTP decennale italiano, il cui rendimento è sceso all’1,81%, in calo di 77 punti base rispetto alla chiusura di ieri, mentre il tasso del Bund si porta a -0,22%.

Il differenziale fra i rendimenti dei due titoli si colloca così a 203 punti (-22%) dopo aver chiuso la vigilia a quota 271, in calo rispetto ai picchi giornalieri sopra i 300 punti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spread si conferma in calo attorno ai 200 punti grazie alla BCE