Spread rimane oltre i 300 punti. A pesare FMI e Manovra

(Teleborsa) – Sosta ancora sopra i 300 punti lo spread tra il BTP e il Bund che stamane 9 ottobre arriva a 302 punti base, mentre il rendimento del BTP decennale si posiziona al 3,58%. Il differenziale tra il titolo di stato tricolore e quello tedesco, ieri 8 ottobre ha sfondato nuovamente e pericolosamente soglia 300: livelli che non si vedevano da gennaio 2014.

Per contrastare la fuga degli investitori dal debito italiano, il rendimento sul titolo di stato tricolore sale, ma questo sembra non bastare. Il Governo per attrarre investitori starebbe valutando il lancio dei Conti Individuali di Risparmio (CIR). Una novità nel settore dei titoli di stato che sarebbe allo studio dei tecnici del MEF.

A preoccupare gli investitori che fuggono dai titoli di Stato italiani, oltre una contestatissima Manovra anche ilFMI che non solo ha tagliato le stime dell’economia italiana, ma ha invitato il “Governo italiano a operare nel contesto delle regole europee”.

Spread rimane oltre i 300 punti. A pesare FMI e Manovra