Spese familiari: quali sono i costi medi da affrontare per mantenere una famiglia

Conti alla mano, ecco quanto costa mettere su famiglia e provvedere a tutte le spese più importanti

Decidere di allargare il proprio nucleo familiare è una scelta che ha conseguenze economiche molto importanti.

Spesso, ai giovani, si rimprovera di non compiere mai ‘il grande passo’ per pigrizia e indolenza, ma la realtà è che metter su famiglia ha delle ricadute sulle finanze familiari che non possono essere sottovalutate. Anzi, di questi tempi è meglio farsi due conti in tasca prima per evitare che quel fatidico passo si riveli più lungo della gamba.

La nascita di un figlio è sicuramente uno degli eventi più rilevanti anche da un punto vista economico. Le necessità, i bisogni e le priorità della famiglia cambiano radicalmente e con esse anche il budget necessario al mantenimento di tutto ciò che concerne l’economia domestica. Ma vediamo quanto costa realmente crearsi una famiglia e quali sono le possibili agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Spese per la famiglia: le principali voci di costo

Federconsumatori ha pubblicato una serie di studi statici per appurare quanti soldi occorrono in questo momento storico per mantenere una famiglia media in Italia. I dati si riferiscono all’esempio di una famiglia composta da tre persone (genitori e figlio minorenne a carico) che vive in una grande città del Nord in un appartamento da 100 metri quadrati.

Le spese considerate sono quelle più comuni e basilari, divise per macro-categorie, e quantificate annualmente con buona approssimazione. Dal quadro emergono cifre a dir poco considerevoli:

  • Gestione casa: dai 1880 ai 4450 euro
  • Alimentazione: dai 1280 ai 2470 euro
  • Trasporti: dai 1145 ai 2575 euro
  • Salute: dai 980 euro ai 2320 euro
  • Educazione: dai 380 ai 1050 euro

Conti alla mano, i numeri fanno davvero rabbrividire. La famiglia presa a campione spende mediamente 5850 euro all’anno, ma le spese familiari possono arrivare anche 8400 e addirittura 13800 euro. Questo per mantenere una famiglia con un bambino minorenne a carico. Nel caso in cui l’età del figlio sia 15-18 anni, la stessa famiglia può spendere 7100 euro in media nell’arco di dodici mesi, e per le famiglie più abbienti si può anche superare quota 16500 euro.

Agevolazioni fiscali per la famiglia

E’ utile ricordare che lo Stato, contribuisce in parte alla gestione economica del nucleo familiare con detrazioni e agevolazioni fiscali specifiche in fase di dichiarazione dei redditi. In questo modo, è possibile recuperare fino al 19% degli importi spesi dalle famiglie per beni e servizi di prima necessità. Nella fattispecie:

  • Detraibilità del 19% per spese mediche e acquisto medicinali
  • Recupero degli interessi passivi sui mutui
  • Agevolazioni sui canoni di locazione per gli ‘under 30’
  • Detraibilità del 19% delle tasse scolastiche

L’analisi fornisce, dunque, un buon punto di partenza per comprendere quali sono le voci di costo su cui bisogna intervenire per incentivare la crescita demografica e le unioni tra i giovani desiderosi di formare una famiglia ma spaventati economicamente dai costi che questo desiderio implica.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spese familiari: quali sono i costi medi da affrontare per mantenere u...