Speranza, fiduciosi vaccino Reithera da autunno

(Teleborsa) – Quella sugli operatori sanitari non vaccinati “è una norma a nostro vaglio ma riconosciamo che l’adesione del personale sanitario è stata molto ampia, è la stragrande maggioranza e ha dato il buon esempio. C’è un pezzetto molto minimale, che stiamo quantificando, sul quale valutiamo un intervento con una norma“. Lo ha detto il Ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa con il Premier Mario Draghi.

“Le misure – ha sottolineato il Ministro – ci hanno consentito di verificare i primissimi segnali di rallentamento del contagio. Oggi l’RT segna 1,08, la settimana passata 1,16 ed erano diverse settimane che cresceva. Il tasso di incidenza è sceso sotto i 250: c’è ancora una situazione delicata che va seguita con la massima attenzione ma possiamo consentirci in un quadro prudenziale una scelta di apertura della scuola”.

Buone notizie per il Lazio che “ha avuto dati in miglioramento e nelle prossime decisioni il Lazio sarà arancione e questo avverrà a scadenza naturale dell’ordinanza vigente”. Speranza ha quindi aggiunto che “il vaccino sul quale stiamo puntando è Reithera, siamo fiduciosi che a aprire dall’autunno possa essere a disposizione”.

Il Ministro della Salute ha anche riferito che “sono state 238mila le somministrazioni di vaccino due giorni fa e 243mila ieri. Sono dati in crescita significativa che tendiamo a migliorare ancora. Entro fine marzo attendiamo 4 milioni di dosi – ha aggiunto – mentre saranno 50 milioni le dosi attese nel secondo trimestre e 80 milioni nel terzo trimestre. Del vaccino monodose di Johnson&Johnson saranno consegnate 7,3 milioni di dosi nel secondo trimestre e 15,9 milioni nel terzo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Speranza, fiduciosi vaccino Reithera da autunno