Spagna in deflazione nonostante i buoni dati sul PIL

(Teleborsa) – La Spagna si conferma fuori dalle secche in cui era precipitata negli anni bui della crisi del debito in Eurozona mostrando una ripresa solida e costante nonostante i prezzi sempre più depressi che stanno facendo scivolare il Paese in deflazione.

Per il quarto trimestre del 2015 l’Istituto Nazionale della Spagna (INE), che oggi ha fornito una stima flash, ha preannunciato un PIL in crescita dello 0,8% su base trimestrale come nel periodo precedente.
Il dato risulta perfettamente in linea con le attese degli analisti.

Su base annuale invece, il Prodotto Interno Lordo dovrebbe evidenziare un aumento del 3,5%, in accelerazione rispetto al +3,4% del trimestre precedente. Anche in questo dato la stima flash incontra in consensus.

Nonostante la positiva performance economica, negli ultimi mesi la Penisola iberica sta combattendo con la deflazione.

A gennaio l’indice dei prezzi al consumo della Spagna dovrebbe aver registrato un calo dello 0,3% su base tendenziale, rispetto alla variazione nulla registrata a dicembre, secondo secondo una stima flash dell’Istituto Nazionale di Statistica spagnolo.

Il dato è di molto inferiore alle attese degli analisti che avevano predetto un aumento dello 0,1%.

La variazione su base congiunturale dovrebbe invece mostrare un calo dell’1,9% dopo il -0,3% di dicembre. Il consensus indicava un -1,5%.

I prezzi al consumo armonizzati dovrebbero registrare una variazione negativa dello 0,4% dopo il -0,1% precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spagna in deflazione nonostante i buoni dati sul PIL