Sotto pressione Piazza Affari e le altre Borse europee

(Teleborsa) – Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei. con gli investitori ancora cauti sul possibile impatto del Coronavirus, alla luce dei dati aggiornati e preoccupanti che arrivano dalla Cina e che parlano di nuovi contagi.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,13%. L’Oro prosegue gli scambi con guadagno frazionale dello 0,58%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) in calo (-0,7%) si attesta su 50,81 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +133 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,90%.

Tra gli indici di Eurolandia debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,58%. Calo deciso per Londra, che segna un -1,12%. Si muove sotto la parità Parigi, evidenziando un decremento dello 0,42%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,57%.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori telecomunicazioni (+2,36%) e utility (+0,64%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori materie prime (-1,56%), automotive (-1,32%) e bancario (-1,27%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, Telecom Italia vanta un incisivo incremento del 2,90% sulle ipotesi rilanciate da Bloomberg secondo cui il fondo di private equity KKR sarebbe pronto ad affiancare la compagnia telefonica italiana nell’acquisto di Open Fiber, con l’obiettivo di creare un unico operatore nazionale..

Ben impostata Juventus, che mostra un incremento dell’1,31% che ha rafforzato l’accordo di sponsorizzazione con Allianz.

Tonica Hera che evidenzia un bel vantaggio dell’1,02%.

Bilancio positivo per Terna, che vanta un progresso dello 0,89%.

Dal lato dei ribassi, scivola Saipem, che prosegue le contrattazioni a -2,31%.

Pessima performance per Pirelli, che registra un ribasso del 2,17%.

Sessione nera per Ferragamo, che lascia sul tappeto una perdita del 2,11%.

Sotto pressione Tenaris, con un forte ribasso dell’1,66%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Tinexta (+10,00%), Falck Renewables (+2,11%), Inwit (+1,47%) e ERG (+1,35%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Salini Impregilo, che prosegue le contrattazioni a -1,81%.

Soffre OVS, che evidenzia una perdita dell’1,81%.

Preda dei venditori Anima Holding, con un decremento dell’1,73%.

Si concentrano le vendite su Credem, che soffre un calo dell’1,73%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sotto pressione Piazza Affari e le altre Borse europee