Sotto pressione i titoli del lusso, le proteste a Hong Kong non si fermano

(Teleborsa) – Sotto pressione il titoli del comparto lusso, quotati a Piazza Affari, con i grandi marchi che stanno contando i danni causati delle proteste in corso da quattro mesi a Hong Kong, che hanno allontanato turisti e costretto a chiudere diversi negozi.

Tra i player del settore, soffre Ferragamo che scivola dello 0,76% così come Tod’s che perde lo 0,55%. Tiene, invece, Moncler che mostra un progresso dello 0,55%.

Malgrado i divieti imposti dal governo, migliaia di manifestanti sono scesi ancora in strada nel weekend, marciando contro la legge sulle mascherine, che molti cittadini considerano un attentato alla libertà personale.

(Foto: by Kris Atomic on Unsplash)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sotto pressione i titoli del lusso, le proteste a Hong Kong non si&nbs...