Sotto la parità il comparto Finanziario in Italia (-0,61%), giornata in discesa per Banca Ifis

(Teleborsa) – Leggermente negativo il settore Finanziario italiano, mostrando un andamento simile all’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Financials ha terminato la seduta a quota 12.410,35, con un decremento dello 0,61% rispetto alla chiusura della vigilia, mentre l’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione chiude a 384,18, dopo aver avviato gli scambi a 385,04.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice finanziario, seduta in ribasso per Exor, che porta a casa un decremento dell’1,97%.

Sottotono Banca Generali, che chiude la seduta con un calo dell’1,54%.

Risultato negativo per Banca Mediolanum, con una flessione dell’1,52%.

Tra le azioni del Ftse MidCap, giornata da dimenticare per Banca Ifis, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 3,86% sui valori precedenti.

Aggressivo ribasso per doBank, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,50%.

Ribasso composto e controllato per IGD, che archivia la sessione in flessione dell’1,84% sui valori precedenti.

Tra le società meno capitalizzate di Piazza Affari, ribasso scomposto per Banco Sardegna Risp, che archivia la sessione con una perdita secca del 2,12% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per Banca Finnat, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,11% sui valori precedenti.

Chiusura in profondo rosso per Brioschi, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 2,00%.

Sotto la parità il comparto Finanziario in Italia (-0,61%), giornata ...