Sotto la parità il comparto bancario a Piazza Affari (-0,43%), giornata in discesa per doBank

(Teleborsa) – Registra una modesta discesa il settore bancario italiano, mentre l’EURO STOXX Banks consolida i prezzi della vigilia.

Il FTSE Italia Banks ha chiuso a quota 9.884,25, in calo dello 0,43% rispetto alla chiusura precedente, con l’indice bancario europeo che vale 110,11, dopo aver iniziato gli scambi a 110,09.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice bancario, chiusura negativa per BPER, con un ribasso dell’1,19%.

Seduta negativa per Fineco, che chiude le contrattazioni con una perdita dell’1,12%.

Giornata incolore per Mediobanca, che chiude la giornata del 20 luglio con una variazione percentuale negativa dello 0,76% rispetto alla seduta precedente.

Tra i titoli a media capitalizzazione del comparto bancario, giornata da dimenticare per doBank, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,50% sui valori precedenti.

Performance infelice per Banca Popolare di Sondrio, che chiude la giornata del 20 luglio con una variazione percentuale negativa dello 0,77% rispetto alla seduta precedente.

Discesa moderata per Credito Valtellinese, che chiude la giornata del 20 luglio con una variazione percentuale negativa dello 0,77% rispetto alla seduta precedente.

Tra le small-cap di Milano, aggressivo ribasso per Banco Sardegna Risp, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,12%.

Ribasso scomposto per Banca Finnat, che archivia la sessione con una perdita secca del 2,11% sui valori precedenti.

Chiusura in rosso per Banca Carige, che termina la seduta segnando un calo dell’1,15%.

Sotto la parità il comparto bancario a Piazza Affari (-0,43%), giorna...