Sostenibilità, 14 italiane al top classifica RobecoSAM. Saipem conquista l’oro

(Teleborsa) – Sono ben 14 le società italiane incluse nel “The Sustainability Yearbook 2018” di RobecoSAM, l’agenzia di rating che annualmente effettua una classifica delle società sostenibili nel mondo, che rappresentano almeno il 15% di ogni settore. Queste società, che vengono poi incluse nel Dow Jones Sustainability Index, sono suddivise in tre categorie (Gold, Silver e Bronze) a seconda dell’importanza delle “practice” avviate in tema di sostenibilità.

Dall’ultimo report emerge che le società sostenibili nel mondo sono cresciute ancora (8 in più) arrivando a quota 478, ma di queste 73 sono le società Gold, 78 Silver e 118 Bronze.

Scendendo più nel dettaglio, l’Europa è l’area che si aggiudica più meriti:  le società europee sostenibili sono 185, mentre quelle che si aggiudicano l’oro ed il podio sono 40. Peggio fanno i paesi emergenti, dove gli obiettivi di sostenibilità sono meno perseguiti e dove vi sono solo 80 società sostenibili e 11 classificate fra le Gold.

In Italia, sono 14 le società incluse nella classifica RobecoSAM, sicuramente le più importanti, ma solo tre si aggiudicano il podio con la qualifica Gold. Si tratta di CNHPirelli e Saipem, queste ultime due recentemente incluse nel paniere Dow Jones Sustainability Index. La oil company italiana, sempre molto attenta alla sostenibilità ed al profilo della sicurezza sul lavoro, è anche l’unica nel settore dei servizi petroliferi assieme alla francese Technip ad aggiudicarsi la qualifica Gold.   

Sostenibilità, 14 italiane al top classifica RobecoSAM. Saipem conqui...