Sorgente Group denuncia Boco, ex presidente di Enasarco

(Teleborsa) – Il Gruppo Sorgente ha presentato alla magistratura una “citazione civile” nei confronti di Brunetto Boco, ex presidente di Enasarco, e dell’ex direttore finanziario dell’ente previdenziale degli agenti di commercio, Roberto La Monica.

Ad annunciarlo é stato lo stesso presidente del Gruppo Sorgente, Valter Mainetti, nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare di controllo sugli enti di previdenza, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio previdenziale da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari, e tipologia delle prestazioni fornite, anche nel settore assistenziale.

I motivi, come spiega lo stesso Mainetti al presidente della Commissione parlamentare, Lello di Gioia, risiedono nella “loro reiterata condotta contraria alla normativa di settore e denigratoria di Sorgente, nonché per la violazione degli obblighi di riservatezza, poste in essere persino per fini diversi dallo stesso interesse della Fondazione Enasarco, nel periodo tra il 2014 ed il 2016”.

Nel 2001 Enasarco sottoscriveva il primo fondo immobiliare italiano riservato agli investitori istituzionali lanciato da Sorgente per un importo pari a 50 milioni di euro, divenendone uno dei quotisti più rilevanti. 

I rapporti però, a partire dal 2015 peggiorarono, tanto che il presidente di Sorgente non esita a parlare alla Commissione di una “fortissima pressione contrattuale continuata che ha portato alla citazione alla magistratura di Boco e La Monica e alla richiesta di risarcimento danni. Era evidente – ha spiegato Mainetti – la volontà di spostare uno dei fondi più prestigiosi al mondo in un’altra Sgr”.

Ad oggi Enasarco risulta la principale quotista in due fondi di investimento gestiti da Sorgente sgr: il fondo Megas, che possiede in Italia un portafoglio immobiliare di 13 asset, e il fondo Donatello-comparto Michelangelo Due, che possiede un portafoglio immobiliare di 20 asset.

“Sorgente sgr – ha spiegato il direttore generale Giovanni Cerrone nel corso dell’audizione – ad oggi ha avuto una performance semestrale positiva del 2,7%, un risultato di tutto rispetto, nonostante scenari di timidissima ripresa del settore immobiliare”. Dati questi che contrastano con le motivazioni “improvvise e immotivate” addotte da Enasarco per la revoca di Sorgente.
 

Sorgente Group denuncia Boco, ex presidente di Enasarco