Snam punta agli USA e guarda al gasdotto Rover

(Teleborsa) – Snam apre il dossier Stati Uniti, dopo il consolidamento in Europa e lo sbarco in Cina. Nel mirino della società guidata da Marco Alverà, è finito il gasdotto statunitense Rover, in servizio da novembre 2018, che collega i bacini di shale gas di Marcellus e Utica negli Appalachi ai mercati chiave degli USA.

Secondo indiscrezioni stampa, Snam starebbe conducendo una due diligence per rilevare il 33% del gasdotto, lungo 1.100 km, dal colosso americano Energy Transfer LP. Rover vale nel complesso 6 miliardi di dollari.

La prima scommessa oltreoceano di Snam punta su un mercato che sta registrando una forte espansione dal punto di vista della domanda interna di gas.

Snam punta agli USA e guarda al gasdotto Rover