Snam, assemblea nomina Dal Fabbro Presidente. CdA conferma Alverà AD

(Teleborsa) – L’Assemblea degli Azionisti di Snam S.p.A. ha approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018, che chiude con un utile netto civilistico di 721.367.934,26 Euro. Il Consiglio di Amministrazione, invece, ha confermato Marco Alverà Amministratore Delegato, conferendogli – in continuità con l’assetto precedente – i poteri di amministrazione della Società, a eccezione di quelli attribuiti dalla normativa applicabile, dallo statuto o mantenuti dal Consiglio di Amministrazione nell’ambito delle proprie competenze. All’Amministratore Delegato sono attribuite le funzioni di Chief Executive Officer

L’Assemblea ha deliberato di destinare l’utile di esercizio agli azionisti, mediante distribuzione di un dividendo di 0,1358 Euro per azione alle azioni che risulteranno in circolazione alla data di stacco della cedola (24 giugno 2019), escluse le azioni proprie in portafoglio a quella data, a saldo dell’acconto sul dividendo precedentemente deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 6 novembre 2018. Il dividendo riferito all’intero anno è quindi pari a 0,2263 Euro per azione come da guidance fornita al mercato.

È stata deliberata, inoltre, l’autorizzazione – previa revoca della deliberazione di autorizzazione all’acquisto di azioni proprie assunta dall’Assemblea Ordinaria degli Azionisti in data 24 aprile 2018, per la parte rimasta ineseguita – all’acquisto di azioni proprie, da effettuare in una o più occasioni, per la durata massima di 18 mesi dalla data odierna, con un esborso massimo di 500 milioni Euro, e comunque sino a un massimo di n. 126.664.660 azioni senza eccedere il 6,50% del capitale sociale sottoscritto e liberato (avuto riguardo alle azioni proprie già possedute dalla Società).

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti di Snam ha altresì assunto le seguenti deliberazioni:

– ha approvato con delibera non vincolante la Sezione I della Relazione sulla Remunerazione, nella parte descrittiva della politica della Società in materia di remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche;

ha fissato in nove il numero degli Amministratori e ha nominato il Consiglio di Amministrazione per tre esercizi, ovvero fino alla data dell’Assemblea che sarà convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021, nelle persone di: Luca Dal Fabbro, Presidente ( al posto dell’uscente Carlo Malacarne); Marco Alverà, Amministratore; Laura Cavatorta, Amministratore; Francesco Gori, Amministratore; Yunpeng He, Amministrator; Antonio Marano, Amministratore; Francesca Pace, Amministratore; Rita Rolli, Amministratore; Aessandro Tonetti, Amministratore;

– ha determinato il compenso annuo lordo spettante a ciascun Amministratore in 70.000,00 Euro, oltre al rimborso delle spese sostenute in ragione dell’incarico;

ha nominato il Collegio Sindacale per tre esercizi, ovvero fino alla data dell’Assemblea che sarà convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021, nelle persone di: Stefano Gnocchi, Presidente; Gianfranco Chinellato, Sindaco Effettivo; Donata Patrini, Sindaco Effettivo; Federica Albizzati, Sindaco Supplente; Maria Gimigliano, Sindaco Supplente;

– ha determinato il compenso annuo lordo spettante al Presidente del Collegio Sindacale e a ciascun Sindaco Effettivo, rispettivamente, in 80.000,00 Euro e 60.000,00 Euro, oltre al rimborso delle spese sostenute in ragione dell’incarico.

Il Consiglio di Amministrazione per l’approvazione del Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2019 avrà luogo il 14 maggio 2019 anziché il 15 maggio, come inizialmente comunicato. La conference call per la presentazione dei dati agli analisti si terrà quindi il 15 maggio 2019, anziché il 16 maggio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Snam, assemblea nomina Dal Fabbro Presidente. CdA conferma Alverà&nbs...