Smart working PA, prorogate al 31 gennaio disposizioni

(Teleborsa) – Il Ministro per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, ha prorogato fino al 31 gennaio prossimo le disposizioni contenute nel Decreto ministeriale del 19 ottobre in materia di lavoro agile nelle PA.

Il decreto ministeriale – si legge in una nota – è stato pubblicato oggi, giovedì 31 dicembre, in Gazzetta ufficiale.

Nei giorni scorsi, in una intervista rilasciata a Il Messaggero la Ministra ha confermato che la digitalizzazione sarà uno dei capitoli principali del Recovery Fund.

“Il Decreto semplificazioni – ha detto in quell’occasione – ha rappresentato un primo passo importante, basti pensare alle norme di snellimento per la posa della fibra ottica o al pacchetto sulla digitalizzazione dei servizi. Ma semplificare è una pratica faticosa quasi quotidiana che va condivisa con Regioni ed Enti locali: non si può pensare di farlo con la bacchetta magica” .

Quanto ai possibili effetti sul PIL dall’efficientamento della PA, “il calcolo non è semplice data la molteplicità dei fattori che entrano in gioco a determinare l’efficienza della Pubblica amministrazione, il suo output e i suoi variegati rapporti con il settore privato. Tuttavia, è notevole la dimensione dell’impatto macroeconomico. Parliamo certamente di alcune decine di miliardi di euro di ricchezza ogni anno che dobbiamo assolutamente recuperare”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Smart working PA, prorogate al 31 gennaio disposizioni