Siria, l’esercito di Damasco caccia l’Isis dalla base aerea di Aleppo

(Teleborsa) – L’esercito siriano ha rotto dopo oltre un anno l’assedio jihadista dell’Isis alla base aerea militare di Kweyris, nel nord del paese. Ciò costituisce il primo grande passo in avanti nella riconquista dei propri territori da parte siriana, dall’inizio dell’intervento russo a fianco delle forze di Damasco.

Analisti militari hanno detto che la base, rientrando adesso nelle disponibilità dell’esercito governativo, potrebbe essere utilizzata dagli aerei russi per lanciare i raid contro i ribelli che combattono il regime del presidente Assad, tentando di riprendere Aleppo, seconda città siriana.

L’inviato di pace delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan De Mistura, ha esortato le potenze mondiali ad intraprendere nuovi colloqui di pace per porre fine ad un conflitto, che fino ad ora è costato la vita a più di 250.000 persone.

Venti paesi e organismi internazionali si riuniranno a Vienna il prossimo sabato per imbastire un piano di pace per la Siria, che comprenda un cessate il fuoco tra il regime di Assad e alcuni tra i più resistenti gruppi di opposizione al regime di Damasco.

“Gli incontri devono portare dei risultati, come quello di ridurre la violenza sul popolo siriano”, ha detto De Mistura ai giornalisti dopo il briefing preparatorio al Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Siria, l’esercito di Damasco caccia l’Isis dalla base aerea di Ale...