Siria, c’è l’accordo sulla cessazione delle ostilità e gli aiuti

(Teleborsa) – Accordo raggiunto per la Siria dall’International Syria Support Group, la task force formata da 17 delegazioni fra cui l’Italia, che si è occupata delle trattative diplomatiche per il Paese in guerra.

Il compromesso siglato ieri a Monaco, dopo una lunghissima maratona notturna, è stato annunciato dal segretario di Stato americano John Kerry e dal Ministro russo Sergej Lavrov e prevede l’immediata cessazione delle ostilità ed un piano di aiuti. 

Secondo l’accordo, gli aiuti dovranno arrivare subito, entro questa settimana, mentre la cessazione delle ostilità dovrà avvenire entro una settimana. Quest’ultimo punto è stato il più dibattuto, date le posizioni contrastanti della Russia, che proponeva per una scadenza più lunga (1° marzo) ed USA e UE, che invece sollecitavano una immediata cessazione dei combattimenti.

“C’è un risultato oggi a Monaco, pensiamo di aver fatto dei progressi. Su tutti e due i fronti, le ostilità e gli aiuti”, h annunciato Kerry, il quale ha sottolineato che “questi progressi hanno il potenziale di cambiare la vita quotidiana dei siriani”.

Oggi l’ONU riunirà a Ginevra la task force, composta dai membri dell’International Syria Support Group, per vagliare il piano di interventi umanitari di cui lo stesso gruppo di lavoro monitorerà l’implementazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Siria, c’è l’accordo sulla cessazione delle ostilit...