Sindaco Raggi: rivoluzione metodo mobilità per Roma e nuovo piano industriale per Atac

(Teleborsa) – “La carenza di reti metropolitane, tranviarie e viarie della capitale è uno degli elementi più sintomatici di uno squilibrio fra Roma e l’estero. E’ importante operare una rivoluzione di metodo, cambiando alla radice il criterio di selezione delle opere, che dovrà essere trasparente e condiviso. Saranno predisposti il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e, in coerenza con gli altri strumenti di programmazione, un piano pluriennale delle infrastrutture che identifichi gli interventi più urgenti nel rispetto dei criteri di sicurezza, sostenibilità, accessibilità ed economicità”. Lo ha annunciato il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, illustrando le “Linee programmatiche 2016-2021 per il Governo di Roma Capitale” all’Assemblea capitolina.

“Oltre ad intervenire su quegli ambiti della pianificazione urbana che possano consentire un aumento della velocità commerciale dei mezzi – ha aggiunto la Raggi –  si dovrà predisporre un nuovo piano industriale, che affronti l’intera governance di ATAC S.p.A. trattando i temi legati alla riorganizzazione del personale, del debito, della manutenzione, delle procedure di gara. Si svilupperà una nuova gerarchizzazione della rete di superficie, basata essenzialmente sulle esigenze di spostamento dei cittadini. Saranno favorite una mobilità su ferro sicura e interconnessa e opere dal basso impatto ambientale, come le piste ciclabili e ogni altra infrastruttura per la mobilità muscolare. Nella pianificazione degli stalli di sosta dovranno essere preferiti quelli di interscambio”.

Sindaco Raggi: rivoluzione metodo mobilità per Roma e nuovo piano ind...