Sindacati chiedono “tutti i varchi aperti durante sciopero addetti riscossione pedaggi”

(Teleborsa) – Oggi domenica 4 agosto giornata da bollino nero per gli automobilisti impegnati nell’ultimo grande esodo per raggiungere le località di vacanza sulle autostrade e principale strade italiane. Giornata resa più problematica per lo sciopero a singhiozzo degli addetti alla riscossione dei pedaggi. Per contenere il rischio di code troppo lunghe i sindacati di categoria hanno così chiesto ai gestori autostradali di tenere aperti tutti i varchi, e non solo quelli con l’esazione elettronica del Telepass o delle casse automatiche che accettano carte di credito e prepagate. L’astensione dal lavoro è stata indetta dalle 10,00 alle 14,00 per poi riprendere dalle 18,00 fino alle 02,00 del mattino di lunedì 5 agosto.

Ma ciò non significa Autostrada gratis. Il costo del pedaggio per il percorso utilizzato sarà successivamente richiesto agli automobilisti con la notifica dell’importo dovuto recapitata al domicilio dell’intestatario del veicolo.

La decisione dello sciopero è stata presa dai sindacati “dopo nove mesi di trattativa” sul rinnovo del contratto di lavoro, rotta, sempre secondo quanto ribadito dai sindacati, a causa della non accoglienza da parte dei gestori delle richieste avanzate dalle organizzazioni che rappresentano i lavoratori del settore.

Ieri sabato 3 agosto, in pratica giorno d’inizio del primo vero esodo estivo, code e rallentamenti più rilevanti si sono registrate sull’Autostrada del Sole A1 in direzione Nord-Sud, in particolar modo da Milano fino a Fidenza e tra Valdichiana e Orvieto, dove è stata raggiunta la coda record di 17 Km.

Altri consistenti disagi per la circolazione tra Padova Est e il Bivio A4/A57-Arino in direzione Trieste. Tempi di attesa di 45 minuti invece al versante italiano del Traforo del Monte Bianco, mentre sul piazzale d’ingresso francese l’attesa è stata mediamente di 1 ora e mezzo. Sulla Autostrada A10 verso Ventimiglia 5 km di coda verso la Francia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sindacati chiedono “tutti i varchi aperti durante sciopero addet...