SIMEST entra nella controllata USA del gruppo GPI

(Teleborsa) – SIMEST (gruppo CDP) è entrata con quota di minoranza qualificata nel capitale della controllata statunitense del gruppo GPI di Trento, attivo nei sistemi informativi e servizi per la sanità. L’investimento complessivo è pari a 4,5 milioni di euro e contribuisce alla realizzazione del piano industriale del Gruppo GPI 2020-2024.

In particolare, l’apporto di capitale consentirà di finanziare le attività della neocostituita GPI USA Inc., che lo scorso luglio ha acquisito dall’americana Haemonetics Corp. gli asset relativi a soluzioni software per la gestione della donazione del sangue.

“Siamo orgogliosi di poter supportare un’eccellenza come GPI, da 30 anni al lavoro per fornire soluzioni tecnologiche per l’healthcare – commenta Mauro Alfonso, AD di SIMEST – I software per il Blood Management, funzionali al controllo degli standard di sicurezza e disponibilità del sangue, rappresentano un’evoluzione strutturale del settore, con importanti prospettive di sviluppo futuro”.

“L’accordo con SIMEST favorisce alti standard qualitativi in processi molto complessi e delicati – sottolinea Fausto Manzana, AD del gruppo GPI – La gestione informatizzata dell’intero ciclo di approvvigionamento del sangue consente trasfusioni sicure che salvano vite”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

SIMEST entra nella controllata USA del gruppo GPI