Silver Economy, Bagnai: “Frattura intergenerazionale rischia di minare tenuta sociale dell’Italia”

(Teleborsa) – “Il problema sta nella rappresentazione del mondo secondo il paradigma liberista, come una ‘torta fissa’ dove se si paga la pensione al nonno non si può pagare lo stipendio al nipote. Un mondo che obbedisce ed è forgiato dalla lugubre filosofia politica della stabilità”. È quanto ha affermato il presidente della Commissione permanente Finanze del Senato, Alberto Bagnai in occasione della presentazione del Rapporto Censis – Tendercapital sulla silver economy nella società post Covid-19.

L’Osservatorio Censis – Tendercapital ha rilevato l’emergere di un rancore sociale dei giovani verso gli anziani. Da cosa deriva e come si può superare?

“Il rancore dei giovani nei confronti degli anziani, non nasce con il Covid ma è alimentato da due elementi, ovvero il racconto e la gestione della crisi. Ha radici lunghe che affondano, sostanzialmente, nella diminuzione del reddito medio degli italiani. Basta ricordare che nel 2019 eravamo ancora il 4% sotto al reddito del 2007, percentuale che nel 2021 salirà all’8%. Una derapata che evidentemente lascia delle tracce. Tuttavia, sulla base della mia esperienza e dei miei contatti con i giovani, non credo che tale fenomeno rappresenti ancora un’emergenza nazionale. È senza dubbio un qualcosa da gestire perché fa parte di quelle tante faglie che la crisi sta aprendo e che rischiano di minare la tenuta sociale dell’Italia”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Silver Economy, Bagnai: “Frattura intergenerazionale rischia di ...