Sigarette elettroniche, gli USA vietano la vendita ai minori di 18 anni

(Teleborsa) – Il governo statunitense degli Stati Uniti ha deciso di vietare la vendita di sigarette elettroniche ai minori di 18 anni. La decisione presa dall’amministrazione Obama mira a proteggere i minori dal rischio di diventare dipendenti dalla nicotina.

Le regole della Food and Drug Administration avranno un potenziale impatto sul settore e-cig di 3,5 miliardi di dollari, in particolare sui piccoli negozi Vape, produttori di dispositivi e produttori di nicotina liquida. La nuova norma FDA, dovrebbe pesare meno, invece, sulle grandi aziende produttrici di tabacco, come Altria Group, Reynolds American e Imperial Brands, giacché previste delle risorse finanziarie per coprire i costi. 

Le nuove regole oltre a proibire la vendita di e-cigs ai minori di 18 anni, prevedono anche la scritta di messaggi di avvertenza sanitaria sui pacchetti e il divieto di vendita ai distributori automatici. 

Oltre alle sigarette elettroniche, la FDA ha fatto sapere che le stesse norme varranno anche per le normali sigarette e i sigari. 

La stretta entrerà in vigore tra 90 giorni. 

Le sigarette elettroniche, da tempo, sono al centro di dibattiti tra chi sostiene che provochino gli stessi danni di una sigaretta normale e chi pensa, invece, che rappresentino uno strumento per smettere di fumare. Ieri, in tal senso si è espressa la Corte di giustizia europea, che ha avallato la nuova direttiva UE, ritenendo “leciti i divieti sulle sigarette elettroniche e al mentolo”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sigarette elettroniche, gli USA vietano la vendita ai minori di 18 ann...