Siemens, guidance 2021 rivista al rialzo dopo trimestrale positiva

(Teleborsa) – Il colosso dell’elettronica e della meccanica tedesco Siemens ha registrato ordini in aumento dell’11% e ricavi in crescita del 9% nel secondo trimestre del suo anno fiscale chiuso a marzo. L’EBITA Adjusted delle attività industriali è stato di 2,1 miliardi di euro, in aumento del 31% sullo stesso periodo dell’anno scorso. L’utile netto e l’utile per azione di base (EPS) sono stati nettamente superiori al 2020, rispettivamente a 2,4 miliardi di euro e 2,82 euro. Il Free cash flow si è attestato a 1,2 miliardi di euro (0,1 miliardi nel Q2 del 2020).

“L’impulso alla crescita è arrivato, in particolare, dall’industria automobilistica, dalla costruzione di macchine, dalla attività di software e, da un punto di vista geografico, dalla Cina – ha commentato il CFO Ralf P. Thomas – Oltre al gratificante margine delle nostre attività industriali, anche la nostra gestione di portafoglio di successo ha dato i suoi frutti. Inoltre, Siemens ha ancora una volta raggiunto un eccellente flusso di cassa. Su questa base, siamo ancora più fiduciosi riguardo alla seconda metà del nostro anno fiscale”. Siemens ha infatti aumentato le sue previsioni di utile netto per l’anno fiscale 2021 tra 5,7 miliardi e 6,2 miliardi di euro, in aumento rispetto alla sua precedente proiezione compresa tra 5 miliardi e 5,5 miliardi di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Siemens, guidance 2021 rivista al rialzo dopo trimestrale positiva