Sicurezza Capodanno, è allerta globale

(Teleborsa) – A poche settimane dalle strage di Parigi e San Bernardino torna l’incubo di attentati in tutto mondo.

Per la festa di Capodanno, infatti, è allerta globale. Da Parigi a Roma la festa è blindata e la minaccia di terrorismo è così forte che il sindaco di Bruxelles, Yvan Mayeur ha deciso di cancellare i fuochi e le feste di piazza. 

Anche oltreoceano si parla di “rischio concreto”. La rete televisiva CNN ha rivelato l’esistenza di minacce di attacchi jihadisti nelle tre città statunitensi: New York, Los Angeles e Washington. I vertici dell’FBI stanno indagando e nel frattempo hanno messo in guardia il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in vacanza alle Hawaii. 

Tornando in Europa e, in particolare in Italia, è scattato, a Roma, il “piano di sicurezza per il Capodanno”. Oltre 2 mila agenti scenderanno in campo, solo nella Capitale, dove sono previsti concerti anche in periferia e, non soltanto al Circo Massimo. La decisione è stata presa ieri durante un vertice in Prefettura che ha varato le linee guida per il piano di sicurezza.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sicurezza Capodanno, è allerta globale