Si muove in territorio negativo l’indice delle aziende sanitarie (-0,80%)

(Teleborsa) – Scambi negativi per il comparto sanitario italiano, in sintonia con la debolezza evidenziata dall’EURO STOXX Health Care.

Il FTSE Italia Health Care ha chiuso a 158.240,09, in diminuzione di 1.283,46 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto il comparto sanitario dell’Area Euro termina gli scambi in tono negativo a 823,43, dopo aver avviato la seduta a 831,94.

Tra le medie imprese quotate sul listino milanese, aggressivo ribasso per Amplifon, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,37%.

Tra i titoli a bassa capitalizzazione dell’indice sanitario, ribasso scomposto per Pierrel, che archivia la sessione con una perdita secca del 5,28% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per Molmed, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,14% sui valori precedenti.

Composto ribasso per Eukedos, in flessione dell’1,30% sui valori precedenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Si muove in territorio negativo l’indice delle aziende sanitarie...