Si muove in territorio negativo il settore infrastrutture e impiantistica (-0,98%), in forte calo Datalogic

(Teleborsa) – Scambi negativi per il comparto beni industriali a Milano, in sintonia con la debolezza evidenziata dall’EURO STOXX Industrial Goods & Services.

Il FTSE Italia Industrial Goods & Services ha aperto a 30.291,98, in diminuzione di 298,96 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto l’indice delle principali società europee che operano nel settore infrastrutture e impiantistica prosegue in tono negativo a 780,82, dopo aver avviato la seduta a 786,3.

Tra i titoli del FTSE MIB, ribasso composto e controllato per Leonardo, che presenta una flessione dell’1,83% sui valori precedenti.

Seduta negativa per Prysmian, che mostra una perdita dell’1,60%.

Sotto pressione CNH Industrial, che accusa un calo dell’1,15%.

Tra le azioni del Ftse MidCap, ribasso scomposto per Datalogic, che esibisce una perdita secca del 13,49% sui valori precedenti.

Pessima performance per Fincantieri, che registra un ribasso del 3,05%.

Sessione nera per ASTM, che lascia sul tappeto una perdita del 3,03%.

Tra le società meno capitalizzate di Piazza Affari, aggressivo avvitamento per Prima Industrie, che tratta in perdita del 5,27% sui valori precedenti.

In caduta libera Gefran, che affonda del 5,03%.

Pesante D’Amico, che segna una discesa di ben -3,52 punti percentuali.

Si muove in territorio negativo il settore infrastrutture e impiantist...