Si muove in territorio negativo il comparto beni industriali a Milano (-0,71%)

(Teleborsa) – Il Settore infrastrutture e impiantistica procede all’insegna delle vendite, nonostante la scia positiva disegnata dall’EURO STOXX Industrial Goods & Services.

Il FTSE Italia Industrial Goods & Services ha chiuso a 33.932,39, in calo dello 0,71%, rispetto alla chiusura precedente. Intanto l’indice delle principali società europee che operano nel settore infrastrutture e impiantistica termina la seduta in territorio positivo a 858,42, dopo aver avviato le contrattazioni a 851,21.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice beni industriali, chiusura in profondo rosso per Atlantia, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 4,68%.

Tra le medie imprese quotate sul listino milanese, in forte ribasso Sias, che chiude la seduta con un disastroso -4,24%.

A picco ASTM, che chiude gli scambi con un pessimo -3,57%.

Composto ribasso per Datalogic, in flessione dell’1,42% sui valori precedenti.

Tra le small-cap di Milano, affonda sul mercato Fiera Milano, che alla chiusura soffre con un calo dell’11,39%.

Seduta molto negativa per Beghelli, che perde terreno, mostrando una discesa del 4,69%.

Giornata da dimenticare per Autostrade Meridionali, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 3,70% sui valori precedenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Si muove in territorio negativo il comparto beni industriali a Milano ...