Si muove in territorio negativo il comparto bancario a Piazza Affari (-1,11%), perde molto Credito Valtellinese

(Teleborsa) – Scambi negativi per il settore bancario italiano, in sintonia con la debolezza evidenziata dall’EURO STOXX Banks.

Il FTSE Italia Banks ha chiuso a 9.381,2, in diminuzione di 105,32 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto l’indice bancario europeo termina gli scambi in tono negativo a 104,2, dopo aver avviato la seduta a 105,71.

Tra i titoli del FTSE MIB, chiusura negativa per Intesa Sanpaolo, con un ribasso dell’1,63%.

Seduta negativa per Unicredit, che chiude le contrattazioni con una perdita dell’1,12%.

Frazionale ribasso per BPER, che chiude gli scambi con una perdita dello 0,77%.

Tra i titoli a media capitalizzazione dell’indice bancario, a picco Credito Valtellinese, che chiude gli scambi con un pessimo -2,16%.

Chiusura in rosso per Credem, che termina la seduta segnando un calo dell’1,58%.

Ribasso per Banca MPS, che chiude la seduta con una flessione dell’1,17%.

Tra le small-cap di Milano, giornata fiacca per Banca Finnat, che archivia la seduta con un ribasso dello 0,60%.

Si muove in territorio negativo il comparto bancario a Piazza Affari (...